Aromi & benessere: una vera scienza

Avete mai sentito parlare del potere degli aromi di evocare ricordi, sensazioni o emozioni e di dare benessere? Non si tratta di casi fortuiti, ma di scienza…

Gli studi scientifici svolti a partire dalla metà dell’800 hanno dimostrato che esiste una correlazione tra aromi, oli essenziali e benessere.

aromiE’ una verità di cui siamo testimoni “involontari” ogni giorno, in maniera spontanea, ma a dimostrarlo scientificamente sono tre discipline: aromacologia, aromaterapia e aromatologia.

Queste scienze, seppur con modalità e chiavi di lettura diverse, studiano le relazioni tra olfatto e benessere e le molteplici applicazioni di questa scoperta nella vita quotidiana.

A volte si parla di aromaterapia, aromacologia e aromatologia come se fossero sinonimi, ma il loro significato è molto diverso.

In questo articolo faremo chiarezza sulle differenze fra le tre.

L’AROMATERAPIA

aromiBenché l’uso degli oli essenziali per scopi curativi sia una pratica nota sin dall’Antichità, la nascita dell’aromaterapia moderna si può far risalire agli Anni’30.

In quegli anni il chimico francese René Gatteffossè scoprì casualmente, durante un esperimento, l’effetto curativo della lavanda sulle ustioni.

L’aromaterapia pone al centro del proprio mondo gli oli essenziali con le loro molteplici virtù e il loro impiego, attraverso l’olfatto e la pelle, per trattare molte patologie.

IL POTERE DEGLI AROMI SPIEGATO DALL’AROMACOLOGIA

L’aromacologia (disciplina che fa da sfondo alla linea Delarom) è una scienza moderna.

  • studia come gli oli essenziali accrescono il benessere psico-mentale,
  • in che modo certi profumi creano armonia nell’ambiente in cui ci troviamo e
  • la stretta correlazione tra gli aromi e i nostri sentimenti (ansia, euforia, felicità..).

Il termine fu coniato nel 1989 dal Fondo di Ricerca Olfattiva (oggi Sense of Smell Institute) per descrivere quella disciplina, a metà strada tra psicologia e tecnologia delle fragranze, che studiava il rapporto tra olfatto, memoria e sistema limbico (“centro del piacere”).

Nell’aromacologia l’uso degli oli essenziali viene fatto a scopo terapeutico con un approccio simil-farmacologico e il cosmetico costruito su queste basi può essere definito a buon diritto come un “medicamento per la pelle”. 

L’applicazione in ambito cosmetico delle scoperte aromacologiche prende il nome di aromacosmesi. 

Sul solco di questa disciplina, gli oli essenziali e gli idrolati (acque aromatiche ottenute per distillazione di piante officinali appena colte che conservano intatte tutte le proprietà) vengono impiegati per la detersione e l’idratazione della cute e come ingredienti di molti prodotti cosmetici.

QUANDO AROMI E PROFUMI RISVEGLIANO RICORDI

aromi

E’ il caso dell’ aromatologia, che studia la capacità di risvegliare ricordi di eventi o persone.

Il classico caso “da manuale” è quello di associare ad un profumo o ad un aroma il ricordo di un evento, di un luogo o di una persona.

E’ un fatto piuttosto ricorrente, in cui la psiche ha fatto ricorso “involontario” all’aromatologia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*