Depilazione: i metodi, la durata e l’efficacia

La depilazione è parte integrante della beauty routine di ogni donna. Ma come fare per avere gambe lisce senza soffrire troppo? Ce lo racconta Cristina, estetista e consulente Delarom.

Cristina, estetista e beauty expert Delarom

La depilazione è parte della beauty routine di ogni donna e un vero must con l’arrivo della bella stagione.

Chi non vorrebbe gambe morbide e lisce senza soffrire troppo?

I metodi per liberarsi dei peli superflui sono molti e il vero “problema” è capire qual è più adatto a noi.

Per eliminare il problema “alla radice” esiste l’epilazione progressiva permanente:  laser e luce pulsata, due tecnologie in uso solo al medico,sono in grado di eliminare i peli in maniera definitiva.

Svantaggi? Il costo elevato e diverse sedute per ottenere i risultati desiderati.

depilazione

Se avete necessità di un risultato in tempi brevi e a costi più contenuti, allora potete affidarvi ai metodi più “tradizionali”.

Ceretta, rasoio, crema non risolveranno il problema una volta per tutte, ma sono rapidi e ideali per tutte le tasche.

Si possono fare comodamente a casa o in istituto e il risultato, per almeno qualche giorno, è assicurato.

DEPILAZIONE vs EPILAZIONE

Per capire meglio pro e contro dei vari trattamenti e qualche consiglio per far durare di più la depilazione, abbiamo chiesto consiglio a Cristina Cavallo, estetista e consulente Delarom.

Meglio la ceretta o la crema? Se scelgo la ceretta, come faccio a farla durare di più?

  • Depilazione: quanti giorni è meglio farla prima di partire?

Bisogna distinguere tra depilazione ed epilazione.

La depilazione è l’eliminazione parziale del pelo, ossia la parte visibile tramite l’utilizzo di rasoi, creme depilatorie o dischetti.

depilazione con cera

La durata è breve: si parla di qualche giorno al massimo.

L’epilazione, invece, consiste nell’eliminare il pelo alla radice tramite cera depilatoria, pinzetta o epilatori elettrici.

La durata è indubbiamente maggiore rispetto alla depilazione, due o tre settimane circa, dipende dalla zona trattata e dal metodo utilizzato. Unico neo: è un pochino dolorosa.

  • Esiste un modo per farla durare di più?

L’ideale sarebbe fare la ceretta a ridosso della partenza in modo da non avere ricrescita durante le vacanze, ma non il giorno stesso dell’esposizione solare, in quanto lo strappo altera il pH della cute che diventa più sensibile.

Per lo stesso motivo andrebbero evitati anche lampade solari, saune e bagni molto caldi nelle 24 ore successive.

Esistono prodotti ritardanti della ricrescita del pelo da applicare subito dopo il trattamento e nei giorni successivi.

I cicli ormonali di una donna influenzano la crescita dei peli corporei: durante il ciclo i peli spuntano più lentamente perché diminuiscono estrogeni e progesterone.

Per questo, per aumentare la durata della ceretta, chiedo sempre alla cliente di fare il conteggio dei giorni del ciclo mestruale.

L’ideale, infatti, sarebbe di farla, nei primi dieci giorni contando dal primo giorno di ciclo.

PRIMA E DOPO LA DEPILAZIONE
  • Cosa consigli alle tue clienti preparare la pelle alla depilazione?

Per una buona riuscita, suggerisco di mantenere la cute libera da cellule morte con l’uso regolare di uno scrub o di un guanto esfoliante per ridurre i peli incarniti e l’effetto doppia ricrescita.

prima della depilazione

Altrettanto importante è mantenere la pelle ben idratata.

Per nutrire la pelle si può usare un latte, un burro o una buona crema idratante.

Il prodotto va applicato la sera precedente e non subito prima della seduta, in quanto potrebbe non far aderire bene la ceretta.

L’idratazione profonda deve continuare anche nei giorni successivi per evitare peli incarniti e mantenere la pelle morbida e liscia.

  • Esiste un’età giusta per cominciare a depilarsi? 

Non esiste un’età per cominciare a depilarsi, ma di solito se ne parla verso l’adolescenza.

E’ in quel periodo che iniziano a comparire i primi peli scuri e di calibro importante, quindi per l’estetica di solito si comincia a quell’età.

Sarebbe opportuno iniziare con la ceretta, in modo da estirpare il pelo alla radice fin da subito.

Molte ragazzine però non vogliono sentire dolore, quindi la scelta cade su creme o rasoi.

CERA A FREDDO

E’ vero che esistono diversi tipi di cera. Quali sono le differenze?

Sì, esistono 2 tipi di cera: quella idrosolubile (i cui residui si sciolgono con acqua) e quella liposolubile (i cui residui si sciolgono con sostanze oleose).

Inizialmente si usava la cera al miele, ora ci sono anche le cere al titanio, all’ossido di zinco, all’azulene, tutte molto delicate.

Anni fa c’era anche la cera a caldo, ormai largamente superata da quella a freddo.

Veniva scaldata ad alte temperature e ancora calda veniva stesa sulle zone da trattare, ma era poco indicata per i capillari e per le pelli delicate.

CONSIGLI COSMETICI

Per effettuare lo scrub si consiglia l’uso di un prodotto efficace, ma rispettoso della pelle, come il Sucre Delarom.

Zucchero di canna e olio essenziale di arancia dolce assolvono al loro compito di rimuovere le cellule morte e mantenere la cute idratata.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*