Cellulite: scopri di più sull’inestetismo più temuto dalle donne.

La cellulite è il primo “nemico” delle donne e a dirlo sono i numeri: colpisce 2,5 donne su 3, non fa distinzione di età e resiste a diete e allenamento.

cellulite
Dott. Paolo Salentina

La cellulite è senz’altro l’inestetismo più temuto dalle donne.

Non fa distinzione di età o latitudine e colpisce quasi il 90% della popolazione femminile.

Per contrastarla la strategia migliore è la prevenzione, ma quando è già comparsa occorre agire su più fronti.

La soluzione è una strategia mirata che unisca: dieta, allenamento, cosmetici e trattamenti mirati.

A parlarcene, sfatando falsi miti e tabù, è il Dott. Paolo Salentina, medico estetico presso l’Istituto Image.

  1. La cellulite è legata al peso: FALSO

Si può dire che in questo la cellulite sia molto “democratica”: non fa distinzione di età e colpisce anche le donne magre.

cellulite
Cellulite: colpisce anche le donne magre

La cellulite cela un’insufficienza veno- linfatica locale che può evolvere dal 1^ al 3^ stadio, diventando poi irreversibile e generando in alcuni casi patologie vascolari secondarie.

Il peso non è la principale causa, ma può peggiorare il problema o favorirne l’insorgenza.

Perciò, la soluzione migliore è mantenerlo sotto controllo ed evitare continue oscillazioni.

2- La cellulite è una patologia e non solo un inestetismo: VERO      

Quando parliamo di vera cellulite- in gergo medico panniculopatia edemato-fibro-sclerotica- allora è da considerarsi come una patologia a tutti gli effetti.

cellulite
A volte viene confusa con adiposità localizzate o ritenzione idrica

In realtà, molte pazienti che si presentano alla mia attenzione lamentandosi della cellulite, sono solo al primissimo stadio o addirittura non ne soffrono affatto.

Questo perché la cellulite, spesso, viene erroneamente associata alle adiposità localizzate (accumuli locali di grasso) o ai primissimi stadi di ritenzione idrica, ancora reversibili e facilmente trattabili.

Il tema è di tale attualità che la Società Italiana di Medicina Estetica nel mese di Maggio farà partire una campagna di sensibilizzazione e prevenzione.

3. La cellulite compare dopo l’età dello sviluppo: VERO

Il dato certo è che la cellulite fa la sua comparsa dopo la pubertà, e non prima, perché è legata all’aumento del tessuto adiposo per effetto degli estrogeni, che durante l’adolescenza e la pubertà aumentano considerevolmente.

Gli estrogeni hanno un’azione diretta sul tessuto adiposo, che in risposta a questi ormoni aumenta.

cellulite
Compare dopo la pubertà, quando il corpo femminile è più soggetto all’azione degli estrogeni

Alla base della patologia ci sono una molteplicità di cause, genetiche e non.

Nella sua comparsa entrano in gioco fattori genetici (razza bianca, sesso femminile, familiarità al problema), ereditari (familiarità al problema) e lo stile di vita.

Ma tra le cause scatenanti ci sono anche: sedentarietà, indumenti troppo stretti, lunghe ore in piedi.

Anche un’alimentazione sbilanciata, troppo povera di fibre, di proteine, di vitamine o ipercalorica, può favorire l’insorgenza della patologia. .

 4. Alcune etnie non soffrono di questa patologia: VERO/FALSO

Alcune etnie (es. orientali) non ne soffrono quasi mai, tuttavia nessuna ne è del tutto immune.

In alcuni casi può comparire anche in quelle etnie dove è rarissimo.

Sicuramente nelle donne occidentali con conformazione ginoide, cioè” a pera”, che tendono ad accumulare tessuto adiposo sui fianchi, glutei e ginocchia, è più frequente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*