Couperose: quando il rossore è un problema

Couperose: cos’è e come si può trattarla efficacemente

couperose
La couperose è caratterizzata da arrossamenti diffusi su guance, naso e mento

Non sempre le guance rosse sono sintomo di salute. Spesso sono indizio di couperose.

La couperose è un inestetismo cutaneo legato a un’alterazione del microcircolo prodotta da piccoli capillari dilatati, che si sfibrano e perdono elasticità formando dei filamenti rossi simili a una ragnatela.

Si localizzano principalmente nelle guance, intorno al naso e sul mento.

Questi filamenti sono noti con il nome di teleangectasie.

La couperose è un inestetismo cutaneo legato a un’alterazione del microcircolo
La couperose è un inestetismo cutaneo legato a un’alterazione del microcircolo

L’elasticità di questi vasi periferici è praticamente nulla perciò, quando il flusso sanguigno aumenta improvvisamente, i fattori esterni indeboliscono le pareti dei vasi che risultano così visibili.

Non si tratta di una malattia, ma di un problema estetico che va comunque attenzionato in quanto potrebbe accompagnarsi a quadri di Acne Rosacea.

COUPEROSE: I FATTORI ALL’ORIGINE

La couperose è legata a fattori genetici; è più frequente nelle persone che soffrono di fragilità capillare e che hanno una pelle sensibile, chiara, che si arrossa con facilità, poiché la loro epidermide è molto sottile e lascia intravedere i vasi sanguigni in maniera più evidente.

Couperose, tra i fattori scatenanti ci sono: alcol, stress, cibi piccanti, raggi UV, bruschi cambi di temperatura, o sbalzi ormonali, fumo e pregresse ustioni.
Couperose, tra i fattori scatenanti ci sono: alcol, stress, cibi piccanti, raggi UV, bruschi cambi di temperatura, o sbalzi ormonali, fumo e pregresse ustioni.

Altri fattori che favoriscono l’insorgenza della couperose sono: alcol, stress, cibi piccanti, raggi UV, bruschi cambi di temperatura (soprattutto quando si passa da freddo intendo a caldo intenso in poco tempo) o sbalzi ormonali (gravidanza, menopausa), fumo e pregresse ustioni.

La couperose si manifesta soprattutto nelle donne dopo i 30 anni, sebbene possa interessare anche gli uomini, in misura minore.

INTERVENIRE SULLA COUPEROSE: LASER VASCOLARI

La couperose può essere eliminata con la laserterapia; esistono sorgenti di luce laser con differenti lunghezze d’onda e differente impiego.  

Per il trattamento di inestetismi di origine vascolare i laser adatti sono il Dye, il Nd-yag o le luci pulsate con specifiche lunghezze d’onda.

Si tratta di laser che possiedono un’azione selettiva sul colore dei vasi sanguigni.

Il medico specialista sceglie il tipo di luce laser da utilizzare in base alla lesione vascolare da trattare, la sede in cui essa è presente e l’estensione.

La luce del laser vascolare viene assorbita in maniera mirata dal sangue nei vasi dilatati, che verranno poi coagulati dall’interno senza danneggiare i tessuti circostanti.

La couperose viene trattata evitando lividi, traumi e cicatrici, senza alcuna interferenza con l’attività lavorativa e sociale.

Il numero di sedute previste viene deciso in base alla quantità di teleangectasie e al tipo di pelle, con un intervallo di almeno 5 settimane tra l’una e l’altra.

Dopo la prima sessione la pelle potrebbe presentare un lieve rossore e/o gonfiore, che scomparirà in breve tempo.

L’applicazione di tale trattamento deve necessariamente essere consigliata da un medico specialista, che potrà valutare i rischi e i benefici adeguati per ogni paziente.

IL TRATTAMENTO COSMETICO

Il Laser tratta in maniera efficace e definitiva i problemi di couperose; tuttavia per evitare che il problema si ripresenti in altre parti del viso, è molto importante adottare una corretta prevenzione anche a livello cosmetico.

Le pelli soggette ad arrossamenti devono fare molta attenzione alla skincare quotidiana, a partire dalla detersione.
Le pelli soggette ad arrossamenti devono fare molta attenzione alla skincare quotidiana, a partire dalla detersione.

Scegliete con cura i prodotti per la skincare quotidiana e fate particolare attenzione alla detersione, che dev’essere efficace ma delicata.

Per l’idratazione affidatevi a  creme per pelli sensibili e con tendenza ad arrossamenti e couperose.

Le formule migliori hanno un’azione correttiva sui rossori, e al contempo, agiscono prevenendo e contrastando i fenomeni infiammatori all’origine del problema.

Rougeur ProtectLe formule anti-couperose, come quella di Rougeur Protect di Delaromoffrono comfort e protezione alle pelli soggette a rossori.

Dulcis in fundo: la protezione dai raggi del sole.

Anche d’inverno, non dimenticate di usare un fattore di protezione dai raggi solari: sarà il miglior alleato della vostra pelle.

PER APPROFONDIRE

Per chi fosse interessato ad approfondire questo o ad altri temi trattati dalla Dott.ssa Mariagrazia Patalano, rimandiamo al sito www.mgpatalano.com 

Alcuni temi affrontati dalla Dott.ssa Patalano sul nostro blog:

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*