Bio, la parola più cercata sul web

Bio è bello secondo il web, ma soprattutto è la keyword di riferimento per il mondo cosmetico- e non- sulla rete. La conferma arriva da Google Trend, ma anche dall’ultimo rapporto di Bio Bank. 

A Sana (9-12 settembre) verrà presentato l'ultimo rapporto Bio Bank 2016
A Sana (9-12 settembre) verrà presentato l’ultimo rapporto Bio Bank 2016

Che il mercato del bio fosse in forte espansione questo lo si sapeva da tempo, ma che questa – e insieme ad essa parole come green, naturale, sostenibile – fosse anche la parola chiave più utilizzata sul web in ambito cosmetico, questo non l’avremmo mai immaginato.

E’ sorprendente quanto Il biologico non sia vissuto più solo un metodo di produzione, ma come un valore che chiama altri valori. Da quelli etici e sociali come giustizia, solidarietà, sostenibilità, a quelli che riguardano la sostenibilità e la valorizzazione del territorio, la biodiversità e le produzioni locali.

IL WEB E’ GREEN

E’ quanto emerge dalle analisi condotte da Google Trend: nel corso degli ultimi 10 anni, tra le parole chiave, hanno assunto sempre più rilievo quelle connesse al mondo naturale e bio, e per quanto riguarda i consumi a livello nazionale di prodotti “naturali”, food e non food, Ismea stima che nel 2015 che abbiano superato abbondantemente i 2 miliardi, di cui quasi 300 milioni sono nel comparto non alimentare.

Tra i prodotti green più gettonati ci sono shampoo, saponi liquidi e fragranze femminili.
Tra i prodotti green più gettonati ci sono shampoo, saponi liquidi e fragranze femminili.

Da sottolineare che l’interesse riguarda il lato dell’offerta, ma, come si è visto, anche quello della domanda. Le indagini condotte dal Centro Studi di Cosmetica Italia hanno mostrato un crescente interesse verso il mondo del naturale e della sostenibilità.

Tra i prodotti a connotazione naturale lanciati sul mercato, negli ultimi anni, si registra una crescente attenzione per le categorie shampoo, saponi liquidi, deodoranti e fragranze donna.

IL RAPPORTO BIO BANK

Anche la mappa geografica stilata da Bio Bank rivela che la distribuzione del “naturale & bio” non è uguale in tutt’ Italia, ma si concentra nel Nord, e più precisamente in Emilia, Lombardia e Toscana: la prima in vetta per e-commerce, la seconda per mense, gruppi d’acquisto e negozi e la Toscana, infine, leader assoluta per numero di agriturismi.

Il mondo della cosmesi merita un discorso a parte: oltre 250 le aziende recensite e ben 150 e-commerce di cosmesi e detergenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*