Coccole invernali per la pelle

Con l’avvicinarsi dell’inverno la pelle ha bisogno di maggiori attenzioni e di cure specifiche. Quali sono i trattamenti più indicati in questa stagione?

Con l’avvicinarsi dell’inverno la pelle non va trascurata, tutt’altro: è il momento giusto per coccolarla e farla riprendere dalle fatiche estive, per donarle nuova giovinezza nonostante il passare del tempo l’abbia ispessita, resa asfittica e non luminosa.

Ma come possiamo fare?

Non esiste un unico trattamento in grado di donare nuova giovinezza alla nostra pelle, pertanto è necessario combinare trattamenti in grado di 1)depurarla, 2) rivitalizzarla e 3) mantenere nel tempo i risultati ottenuti.

Per depurare la pelle è necessario eliminare gli strati superficiali che la rendono spessa e spenta e il modo per farlo è impiegare i peeling, ovvero sostanze chimiche che a contatto con la pelle ne determinano l’esfoliazione e stimolano il turnover cellulare e la produzione di collagene. In base alle loro caratteristiche i peeling possono essere impiegati per levigare la pelle, migliorarne il tono e il colorito, attenuare iperpigmentazioni, contrastare gli effetti del forte crono-aging e per gli adolescenti o nei casi di disfunzioni ormonali sono ottimi alleati contro la fase acuta dell’acne e i suoi esiti cicatriziali.

Per rivitalizzare la pelle, eliminando l’effetto asfittico e donandole nuova elasticità e tonicità, si può impiegare la biostimolazione che può essere definita come un programma di bellezza, mirato a recuperare e mantenere la giovinezza della pelle in tutti i suoi strati, a partire dall’epidermide (lo strato più esterno) per finire agli strati più profondi che ne costituiscono l’impalcatura.

Il trattamento mira a riattivare i fibroblasti, cioè le cellule deputate alla produzione di collagene ed elastina, sostanze naturali fondamentali per la giovinezza del volto, attraverso microiniezioni (realizzate con aghi sottilissimi e quindi per nulla dolorose) in punti strategici di acido ialuronico in una formulazione particolare, naturale e a basso peso specifico, differente rispetto a quello dei filler.

La biostimolazione dunque non va paragonata a un filler che offre risultati immediati visibili, ma a una cura che mira a un ringiovanimento naturale, per cui sono necessarie più sedute a seconda del grado di invecchiamento della pelle.

Oltre all’acido ialuronico possono essere anche iniettate vitamine e aminoacidi precursori del collagene e dell’elastina.

La pelle alla fine del trattamento risulterà più elastica e tonica.

Sia il peeling che la biostimolazione sono trattamenti di medicina estetica che vanno effettuati solo da mani esperte e serie che garantiscano anche e soprattutto la qualità delle sostanze impiegate.

Infine, per mantenere ed esaltare risultato dei trattamenti effettuati, contribuendo all’idratazione profonda della pelle, consiglio il nuovo Siero Aqualixir di Delarom, che contiene acido ialuronico a basso ed alto peso molecolare e 13 oli essenziali; un bagno idratante, in grado di mantenere nel tempo la nuova giovinezza della nostra pelle.

Aqualixir

Per maggiori informazioni consultare il sito www.mgpatalano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*