Invecchiamento della pelle- I parte

E’ uno dei temi “caldi” di chi si occupa di bellezza ed uno degli argomenti sui quali ci si interroga di più. Quali sono le cause dell’invecchiamento cutaneo? E’ possibile contrastarlo? Quando si inizia ad invecchiare?

L’invecchiamento è un processo naturale che coinvolge tutti gli esseri viventi. Nell’uomo però, a differenza di quanto accade nelle altre specie, i cambiamenti che interessano l’aspetto esteriore giocano un ruolo importante anche a livello psicologico e spesso sono i più temuti fra gli effetti dell’invecchiamento.

Man mano che si invecchia, il nostro corpo comincia a ridurre la produzione di collagene ed elastina, favorendo sulla pelle la comparsa di fini linee e rughe e la progressiva perdita del tono e della compattezza del viso.

LE CAUSE

Il principale responsabile dell’invecchiamento cutaneo è il tempo– un fattore di per sè naturale e irreversibile- ma è assodato che non tutti, nemmeno i gemelli omozigoti, invecchiano allo stesso modo. Questo significa che, oltre al tempo, sull’invecchiamento influiscono altri fattori “esterni”, ambientali e comportamentali, come lo stile di vita, l’esposizione al sole, il fumo, l’alimentazione. Non tutti sanno, però, che un altro fattore gioca un ruolo cruciale nell’invecchiamento: l‘etnia. La presenza più o meno elevata di pigmento melanico (melanina) influisce in modo diretto sulla giovinezza della pelle: le persone di carnagione più scura, a parità di condizioni, invecchiano meglio e mostrano più tardi i caratteristici segni dell’invecchiamento: peli più radi, unghie più fragili, capelli più sottili,spenti e grigi, rughe, pelle più secca, priva di tono e con presenza di macchie scure.

beauty concept skin aging. anti-aging procedures, rejuvenation, lifting, tightening of facial skin, restoration of youthful skin anti-wrinkle
I primi segni dell’invecchiamento sono le rughe attorno agli occhi e una progressiva perdita di tonicità dei tessuti

PELLE: QUANDO COMINCIA AD INVECCHIARE?

La domanda più frequente che viene posta a chi si occupa di cosmesi, è quando iniziare ad usare una crema anti-rughe. Non c’è una data precisa, ma i primi segni dell’età si manifestano già a partire dai 30 anni, quando ai lati degli occhi compaiono le prime rughe d’espressione e il derma perde progressivamente di densità e volume. La pelle diventa più sottile, fragile e meno luminosa; l’idratazione pura e semplice non basta più ed occorre utilizzare trattamenti più specifici, che agiscano anche contro i primi segni del tempo.

Nella scelta del prodotto da utilizzare è bene prestare attenzione a due elementi: l’età anagrafica e lo stato della pelle. Quest’ultimo aspetto non è da sottovalutare, perché al crono-invecchiamento (noto anche come intrinseco, cioè legato al patrimonio genetico personale e al passare del tempo e che, in assenza di patologie gravi, è diverso in una donna di 30 anni rispetto ad una di 40 o 50 anni) si uniscono gli effetti dell’ invecchiamento estrinseco sul quale influiscono fattori diversi: l’esposizione solare (foto-invecchiamento), fumo (attivo e passivo!!), stress, cattiva alimentazione, uso di cosmetici sbagliati.

Tutti questi fattori stimolano la produzione di radicali liberi, i principali responsabili dell’invecchiamento, e indeboliscono le difese naturali dell’organismo.

E’ molto frequente quindi che, a parità di età (o di DNA, come nel caso dei gemelli), ci si trovi di fronte a pelli con caratteristiche molto diverse e che il trattamento più indicato sia diverso.

Woman on a beach
Tra le principali cause dell’invecchiamento cutaneo c’è l’esposizione al sole

GLI EFFETTI DELL’INVECCHIAMENTO SULLA PELLE

A partire da una certa età, i segni del tempo si accentuano e interessano tutto il corpo anche se in alcune parti, come il contorno occhi e labbra, nuca e collo, seno e braccia, sono più evidenti. Il contorno del viso è meno definito e perde la propria tonicità. La perdita di compattezza, in particolar modo, si deve a tre fattori: la rigenerazione cellulare più difficoltosa; la progressiva perdita da parte della pelle della capacità di trattenere l’acqua e di mantenersi idratata. La conseguenza è l’assottigliamento e l’indebolimento della pelle.

DELAROM 01

SI POSSONO CONTRASTARE I SEGNI DEL TEMPO?

Tralasciando per un momento i diversi fattori che influiscono sull’invecchiamento, possiamo affermare che un approccio combinato e multidisciplinare ( cosmetici+ alimentazione+ trattamenti mirati medico estetici o dermatologici) sia indubbiamente la soluzione migliore per rallentare e contrastare l’invecchiamento della pelle. Quel che dev’essere altrettanto chiaro, però, è che non esiste una ricetta per fermare il tempo, né un elisir che possa garantire l’eterna giovinezza, ma esistono modi per “invecchiare bene”; uno dei quali è sicuramente la scelta di un trattamento cosmetico mirato di qualità.

I trattamenti dermocosmetici anti-age specifici per tipo di pelle, fasce d’età e momenti della giornata, consentono di regolare gli appuntamenti con la cura della pelle dalla mattina alla sera, prolungando gli effetti del trattamento anche per tutta la notte, periodo durante il quale il turnover cellulare epidermico raggiunge il suo picco. Il trattamento sinergico, che potrà essere massimizzato dall’uso di integratori orali e da trattamenti medici, consentirà di ottenere benefici di gran lunga superiori a quelli  derivanti da un singolo prodotto.

 

 Continua….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*