Sport: meglio a digiuno o a stomaco pieno?

Mi alleno a stomaco vuoto o pieno? La risposta è semplice: in nessuno dei due casi.

L’allenamento richiede un maggior afflusso di sangue al muscolo, perciò se abbiamo lo stomaco impegnato nella digestione fare attività fisica diventa impegnativo, ma se invece andiamo a correre a digiuno, magari alla mattina appena sveglie, rischiamo di non avere l’energia necessaria a sostenere lo sforzo. Soprattutto in queste giornate così calde.

La soluzione come sempre sta nella misura.

Se volete andare a correre al mattino, appena sveglie bevete una spremuta fresca con 1 cucc di miele oppure un succo di frutta, un bicchiere di acqua e limone.

Dopo la corsa, finire la colazione con una torta fatta in casa con ingrediente principale frutta fresca e frutta secca, oppure pane ai cereali, pane di segale con marmellata o crema di mandorle. Per reintegrare le scorte di minerali perse, consumate frutta fresca e succhi di frutta.

La colazione deve essere un pasto ricco, perché è il carburante per affrontare tutta la giornata per cui non abbiate paura di mangiare: l’importante è non esagerare con brioche e prodotti preconfezionati.

Se, invece, programmate la corsa nel pomeriggio ricordatevi di fare uno spuntino adeguato, che vi sostenga durante l’attività fisica al meglio.

Potete abbinare alla frutta più ricca ed energetica, ad esempio la banana una coppetta di gelato o uno yogurt + della frutta secca.

Ricordatevi di bere durante tutta la giornata: non rischierete di sentirvi disidratati dopo l’allenamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*